Radio3

Contenuti della pagina

Scrivere canzoni

slcontent


LE PAROLE SONO IMPORTANTI

 

 

Beppe Dati, musicista e paroliere, dopo il fortunato esordio a Sanremo nel 1989 con Cosa resterà degli anni ’80 scritta per Raf, ha firmato, tra gli altri, testi - alcuni anche vincitori al festival - per Marco Masini Paolo Vallesi Mia Martini Francesco Guccini.

 

 

ACCADEMIA D’ARTE GRAMMATICA

 

 

Silverio Novelli risponde ai dubbi dell’ascoltatrice Stefania Di Girolamo.

 

Silverio Novelli, giornalista e lessicografo, lavora ai contenuti della sezione “Lingua italiana” del portale Treccani.it, rispondendo – tra l’altro – ai quesiti grammaticali inviati dagli utenti. Ha collaborato alla terza edizione del Vocabolario Treccani e, con Gabriella Urbani, ha curato due dizionari di neologismi: Il Dizionario Italiano: parole nuove della Seconda e Terza Repubblica (1995) e il Dizionario della Seconda Repubblica: le parole nuove della politica (1997). Il suo ultimo libro è Si dice? Non si dice? Dipende. L'italiano giusto per ogni situazione (Laterza, 2014).

 

 

SAPEVATELO
 

 

Lo sapevate che Volare nelle sue prime stesure non era all’infinito?

 

 

DICE IL SAGGIO
 

 

Riccardo Sarà è autore di una tesi di laurea sulla “Nuova musica indipendente italiana” (Università di Torino)

 

Riccardo Sarà vive e lavora a Torino. Nei suoi studi si è occupato in particolare dell'italiano della canzone, esplorando anche il rapporto tra lingua e improvvisazione nelle sfide di freestyle, il rap improvvisato. Attualmente sta lavorando a un documentario sulla scena rock torinese degli anni Ottanta.




SCUOLAPOP

 

 

Mogol e i New Era, Le canzoni di Mogol Battisti in versione rock (2014), con esecuzioni dal vivo di Lorenzo Campani (voce) Massimo Satta (chitarra) e Stefano Pettirossi (piano)

 

Giulio Rapetti Mogol è tra i più grandi autori italiani di testi di canzoni. Mogol è naturalmente ricordato soprattutto per il lungo e fortunato sodalizio con Lucio Battisti, d’altra parte il suo contributo alla cultura italiana attraverso la musica pop è stato decisamente più ampio. Infatti, dai primissimi anni '60 a tutt'oggi, vanta oltre millecinquecento canzoni pubblicate e importanti collaborazioni. Dal primo Festival di Sanremo vinto con la sua Al di là di Luciano Tajoli fino al recente evergreen L'emozione non ha voce (una delle hit di Adriano Celentano), Mogol ha festeggiato 50 anni di successi condividendo la sua creatività con moltissimi artisti, fra cui Tony Renis, Gianni Bella, Morandi, Cocciante, Mango, Mina, Vanoni, Minghi; ma anche, Patty Pravo, Bruno Lauzi, Equipe 84, Dik Dik, PFM, Bobby Solo, Umberto Tozzi, Luigi Tenco, Renato Zero, Gigi D'Alessio, Rino Gaetano. Oltre ad aver in passato fondato una propria casa discografica - la mitica Numero Uno di Battisti, Formula 3 e tanti altri - è anche il primo e unico autore nella storia a firmare un album in copertina insieme agli interpreti (Mogol/Audio 2), nonché l'unico autore ad avere avuto il piacere e l'onore di consegnare un premio che porta il suo nome, da lui stesso presieduto e istituito - in collaborazione con la Regione Val d'Aosta - dedicato ai migliori testi per canzoni pop. Premio vinto, fra gli altri, da Jovanotti Nel 1992 ha fondato il CET, Centro Europeo Toscolano, un'associazione no-profit con lo scopo di valorizzare e qualificare principalmente nuovi professionisti della musica pop.



L’ITALIANO NEL MONDO – IL MONDO IN ITALIANO

 
 

Matteo De BenedictisCantami o dj... Lezioni parecchio alternative d'italiano (Kowalski, 2009)

 

Credits

un programma condotto da Giuseppe Antonelli
a cura di Cristina Faloci
in regia e redazione Manuel de Lucia

Giornata proGrammatica


Le Olimpiadi di Italiano
Una collaborazione con MIUR

Social Network

 


Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key