Radio3

Contenuti della pagina

Con le parole di ADA

16/10/2013

slcontent

Un linguaggio di programmazione porta il suo nome. Perché Ada Lovelace, figlia di Lord Byron, matematica, scrisse l’algoritmo per l’antenato del moderno computer, la macchina di Babbage di inizio Ottocento. La sua storia viene raccontata nello spettacolo Nel nome di Ada, la fata matematica, che ci presenta la regista Valeria Patera. Sull’altra sponda dell’Oceano, intanto, si è appena svolta una maratona speciale in onore di Ada, come ci racconta Maya Weinstock, direttrice editoriale del sito Brainpop e organizzatrice dell’evento Edit-a-thon alla Brown university di Boston.

Al microfono Elisabetta Tola

L'edit-a-thon dedicato a Ada Lovelace alla Brown university

Il sito Brainpop




Credits

A cura di Rossella Panarese
In regia Costanza Confessore
In redazione Paolo Conte, Matteo De Giuli, Roberta Fulci, Marco Motta

SOCIAL


 

RSS

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key