Radio3

Contenuti della pagina

Fedi e Mondo

slcontent

Il dono delle lacrime: Giappone 2011
con Massimo Raveri e Francesco Lizzani
Sabato 26 marzo 2011

 

“Pesante è la tristezza, insostenibile l’angoscia, ma le lacrime davanti a Dio sono più forti dell’una e dell’altra”. Queste parole di Evagrio Pontico, un autore dell’Oriente cristiano del IV secolo, ci sono venute in mente osservando le lacrime composte, i singhiozzi silenziosi di tanti e tanti sopravvissuti al tremendo tzunami verificatosi in Giappone due settimane fa, e di tanti ancora a rischio per il pericolo nucleare derivato dalle esplosioni alle centrali di Fukushima. Ha colpito tutti la particolare compostezza, sobrietà, misura di quelle lacrime e di quel dolore. Da quale particolare senso della vita scaturiscono? Da quale particolare spiritualità? In un Giappone secolarizzato e altamente tecnologizzato ha senso parlare della presenza  di una impostazione taoista e scintoista? Quale senso della natura, quale immagine del destino, quale pratica di compassione e di dovere nei confronti di tutta la comunità? Ne parliamo con Massimo Raveri, fine studioso di cultura del Giappone, e con Francesco Lizzani, che è stato docente di italiano a Sendai.
Sul tema delle lacrime e sull’idea di perdizione e di salvezza, segnaliamo inoltre un interessante testo filosofico: di Giusepe Cantarano, Le lacrime dei filosofi, l’idea di salvezza in Occidente, Marietti 2011.

 

 

Suggerimenti di lettura
Massimo Raveri, Itinerari nel sacro, L’esperienza religiosa giapponese, Libreria editrice Cafoscarina 2006
Francesco Lizzani , La quindicesima roccia, stazioni di un viaggio in Giappone, Aracne 2006
Olivier Clément, Nuova Filocalia, testi spirituali di oriente e di occidente, Qiqaion 2010

 

 

Parole
Prega prima di tutto per ricevere il dono delle lacrime,
per ammorbidire con la “frantumazione”
la durezza della tua anima
                                    Evagrio Pontico

Vedendo grandi le onde d’inverno
del mare cupo, non sono riuscito a dormire
Yamaguchi Seishi
 

                                                                                            

Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo, Irene Santori (Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)

Lettere a U&P







...Questo penso nei riguardi dell’ISIS, che considero come un cancro: nessuno ha aiutato a farci capire come mai sia rinato, né sono stati fatti interventi per prevenirne il suo sviluppo o sono stati fatti interventi per distruggerlo sul nascere; vedo l’intervento armato attuale dei vari Paesi come la chemioterapia per il cancro già metastatizzato, sperando che in futuro non diventi accanimento terapeutico...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 










Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key