Radio3

Contenuti della pagina

Nick Oberthaler, Calculated Reserve

slcontent

L’artista austriaco, che ha soggiornato a Roma a più riprese, si ispira a Hendrik Christian Andersen, al suo percorso umano e professionale. Un percorso comune a molti degli artisti stranieri che hanno vissuto per un periodo più o meno lungo in Italia, che li porta a confrontarsi con il contesto storico-artistico italiano e a rinnovare un’antica tradizione reinterpretando scenario e tradizioni.

 

Il progetto si sviluppa fra piano terra e primo piano dell’edificio e rappresenta una versione più monumentale e articolata della consueta pratica operativa di Oberthaler, tesa ad analizzare i valori fondamentali del linguaggio creativo: spazio, luce, colore. A tale scopo l’artista adotta alternativamente materiali (tela, carta, vernice, inchiostro, fotocopie) e tecniche (pittura, disegno, fotografia) differenti e li pone in relazione tra di loro dando vita a composizioni non figurative, spesso di impianto geometrico, talvolta, anche in soluzione tri-dimensionale con cui reinterpreta gli spazi del museo sia sotto il profilo visivo che dal punto di vista mentale.

L’intero progetto testimonia l’approccio creativo di Nick Oberthaler che assume un carattere pittorico capace di sintetizzare ciò che è osservato, l’essere osservato e chi osserva in un unico momento.

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key