Radio3

Contenuti della pagina

Non sono acque della salute

23/07/2014

slcontent

Dieci milionesimi di grammo per litro. Non uno di più. È la quantità massima di arsenico che può essere presente nelle acque per poterle considerare potabili. Oltre questa soglia, fissata dall’Unione Europea, ci sono pericoli per la salute, come sottolinea l’epidemiologo Fabrizio Bianchi, dell’Istituto di fisiologia clinica del CNR di Pisa. Per questo motivo, in molti comuni del Lazio si continua a vietare l’uso dell’acqua che esce dai rubinetti. Ma occorrono soluzioni definitive, come quelle adottate in Toscana: ce le presentano Alessandro Mazzei, direttore dell’Autorità idrica della Toscana, e Michele Caturegli, direttore dell’Azienda Servizi Ambientali di Livorno.

Al microfono Pietro Greco.

Credits

A cura di Rossella Panarese
In regia Costanza Confessore
In redazione Paolo Conte, Matteo De Giuli, Roberta Fulci, Marco Motta

SOCIAL


 

RSS

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key