Radio3

Contenuti della pagina

L'Italiano di Svizzera 2

slcontent


LE PAROLE SONO IMPORTANTI
 
 

Remigio Ratti, economista, è stato deputato nel Consiglio nazionale della Confederazione svizzera, direttore generale della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana e presidente della Comunità radiotelevisiva italofona. Attualmente insegna all’Università della Svizzera italiana e presiede il “Gruppo di studio e d’informazione Coscienza Svizzera”.

 

 

ACCADEMIA D’ ARTE GRAMMATICA
 

Rita Librandi insegna Storia della lingua e Linguistica italiana all’Università di Napoli “L’Orientale” è Accademica della Crusca e presidente dell’Associazione per la Storia della lingua italiana (ASLI). Dirige per la casa editrice Il Mulino la collana “Italiano, testi e generi” e dal settembre 2013 è condirettore della rivista «Lingua e stile». Proprio per i tipi del Mulino è uscito il suo ultimo libro: La letteratura religiosa.

 

 

DICE IL SAGGIO
 

La lingua italiana in Svizzera - Cronache e riflessioni, di Renato Martinoni (Salvioni)

 

Renato Martinoni da vent'anni è professore di Letteratura italiana all'Università di San Gallo, dopo aver insegnato per un periodo anche Letteratura comparata all’università  «Ca' Foscari» di Venezia. Ai rapporti tra la Svizzera e la lingua e la letteratura italiana ha dedicato qualche anno fa anche un altro libro: L'Italia in Svizzera. Lingua, cultura, viaggi, letteratura pubblicato nel 2010 da Marsilio.

 

 

SCUOLAPOP

 

Il nome d’arte – o meglio il cognome d’arte – scelto da Davide Bernasconi è Van De Sfroos: ovvero, in dialetto comasco, Vanno di frodo. E proprio in dialetto tremezzino o laghée (parlato in alcune zone del comasco e del lecchese) sono cantati i suoi dischi, come e semm partii del 2002 o Pica! del 2009, entrambi vincitori della Targa Tenco per il miglior disco in dialetto. Nel 2010, con il brano Yanez, ha partecipato al Festival di Sanremo, in deroga alla regola che voleva al festival solo canzoni scritte in lingua italiana. È da poco uscito il suo ultimo album intitolato Goga e magoga.

 

OSSERVATORIO LINGUISTICO DELL’ITALIANO IN SVIZZERA (OLSI)
 

Elena Maria Pandolfi dal 2004 è ricercatrice presso l'Osservatorio linguistico della Svizzera italiana (Olsi). Ha iniziato le sue ricerche sulla situazione linguistica ticinese con un'indagine sulle lingue nella pubblicità in Ticino (file pdf). Nel 2009 è uscito nella collana OLSI il LIPSI. Lessico di frequenza dell'italiano parlato in Svizzera.  Ha collaborato con G. Berruto al volume Prima lezione di sociolinguistica (Laterza, Roma-Bari 2004).

  

LA PAROLA DELLA SETTIMANA



Disposofobia 
 

Credits

un programma condotto da Giuseppe Antonelli
a cura di Cristina Faloci
in regia e redazione Manuel de Lucia

Giornata proGrammatica


Le Olimpiadi di Italiano
Una collaborazione con MIUR

Social Network

 


Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key