Radio3

Contenuti della pagina

Ruggero Savinio: Fabula picta

slcontent

Fabula picta prende il nome da una sequenza di opere sulle fiabe dei fratelli Grimm, nelle quali Savinio ha visitato il fabulosum, la parola magica, onirica, leggendaria con un tono lieve e divertito. La mostra si compone anche di paesaggi, di alcune rivisitazioni della pittura antica,  ritratti, interni e alcuni disegni di grande dimensione. 

Ruggero Savinio è nato a Torino nel 1934. Nipote di Giorgio de Chirico e figlio di Alberto Savinio, ha tenuto per sé il nome d’arte del padre. 
Ruggero Savinio ha sempre voluto tenersi legato alla tradizione pittorica, dalla pittura greco-romana ai veneti del Cinquecento, l’amato Tiziano ultimo, ai nostri Piccio, Fontanesi, Ranzoni, a un pittore tedesco, Hans von Marées, del quale l’ha molto colpito l’idea che l’immagine pittorica non è al principio, ma alla fine di un percorso. 

 

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key