Radio3

Contenuti della pagina

I due Girasoli di van Gogh

slcontent

Dopo 65 anni alla National Gallery di Londra sono stati esposti, uno accanto all’altro, i due quadri gemelli di Van Gogh “Girasoli”. Uno è di proprietà della Galleria, mentre l’altro è di proprietà del Van Gogh Museum di Amsterdam, che l’ha prestato in occasione di questa insolita mostra che durerà fino al 27 aprile.

Tra le opere più riconoscibili e conosciute, i Girasoli sono una serie di dipinti ad olio su tela realizzati tra il 1888 e il 1889. In una lettera al fratello Van Gogh scriveva:

“Sto dipingendo con l’entusiasmo di un marsigliese nel mangiare la bouillabaisse, che non ti sorprenderebbe se ti dicessi che sto dedicandomi ad alcuni girasoli. Se riesco a portare avanti questa idea si tratterà di una dozzina di dipinti. L’intera lavoro sarà una sinfonia di giallo e blu”

L’artista aveva un approccio per così dire ’scultoreo’ con la pittura, dato che stendeva il colore con pennellate ruvide e dense, e quando i pigmenti erano ancora umidi, spesso li univa tra loro. A volte scalfiva anche la superficie fresca usando l’impugnatura del pennello, e questo crea un gioco di luci e ombre sull’opera stessa.

I vari dipinti realizzati dal pittore mostrano i girasoli in ciascuna fase della fioritura, dal bocciolo all’appassimento, e sono conservati in numerosi musei (come il Metropolitan Museum di New York, il Kröller-Müller Museum di Otterlo, il Museo Van Gogh di Amsterdam, il Kunstmuseum di Berna).

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key