Radio3

Contenuti della pagina

FOTOGRAFIA E CULTURE VISUALI DEL XXI SECOLO. La svolta iconica e l’Italia

slcontent

Il convegno si propone di indagare la centralità della fotografia, indissolubilmente connessa al cinema, all’interno dei regimi scopici della modernità e del nostro secolo, esaltando il valore interdisciplinare della visualità e proponendosi di oltrepassare le singole specificità mediali così da metterne pienamente e finalmente in luce il carattere proteiforme.

 Ancora oggi in Italia si continua a studiare la fotografia e il cinema come oggetti separati o, eventualmente, a cercare rapporti di filiazione tra quelle che sono descritte come due forme distinte di rappresentazione per immagini, ripercorrendo un percorso consolidato nell’ambito della storia dell’arte, condizionato dall’enorme peso della tradizione classica e umanistica. Nei contesti internazionali del dibattito teorico e culturale, invece, prevale agli inizi di questo secolo (in significativa coincidenza con l’affermazione egemonica delle culture e dei linguaggi digitali) un’impostazione diversa che, allontanandosi dalle considerazioni di stampo ontologico, intende mettere in luce una “svolta iconica” ad ampio raggio, come elemento di sintesi tra vicende artistiche, mediali e culturali moderne variamente dislocate, ma comunque lontane da un logos alfabetico.

 

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key