Radio3

Contenuti della pagina

Storie

slcontent

Mosé, Gesù, Miriam: dal teatro come liturgia a uno Stabat Mater ebraico
con Romeo Castellucci, Piero Nissim



                  Immagine di scena da  Go down, Moses 






Romeo Castellucci
è il regista teatrale italiano alle cui sperimentazioni si lega la nascita di una nuova espressività, controversa, amata, oppure contestata, ma comunque fortemente impastata con la materia biblica. Nostro ospite, ci racconterà le ragioni di questa invasività dell’elemento religioso 
nella sua opera: è soltanto un fertile giacimento di immagini e suggestioni, per una poetica aperta ad ogni ambito del possibile, o piuttosto rimanda ad un radicale, inquieto e inquietante sentimento del sacro, che lo fa di volta in volta confrontare con quel grande codice che è la Bibbia, con esiti, spesso, volutamente disturbanti e forse, chissà, proprio in questo autentici? Con il nostro secondo ospite, Piero Nissim, vedremo al contrario la spiritualità intonarsi alla tradizione più intatta, in una delle più toccanti preghiere della liturgia cattolica, lo Stabat Mater, musicato però da un compositore ebreo, che condividerà con noi, intervallandolo con canti yiddish, anche il ricordo di suo padre, Giorgio Nissim, antifascista che salvò la vita di 800 ebrei. 


 

Suggerimenti di lettura
Romeo Castellucci, Epopea della polvere, Ubulibri 2001.
Claudia e Romeo Castellucci, Il teatro della Socìetas Raffaello Sanzio. Dal teatro iconoclasta alla super-icona, Ubulibri 1992.
Katzenelson Ytzhak, Canto del popolo Yiddish messo a morte, Mondadori 2009
Giorgio Nissim, Memorie di un ebreo toscano (1938-48), a cura di Liliana Picciotto Fargion,  Carocci 2005





Musiche

Empire Jubilee Quartet, Wade in the Water
Piero Nissim, Eia Mater  da  Stabat Mater
Piero Nissim, OIFN PRIPETCHOK
Piero Nissim, DER REBBE ELIMELECH




Link
http://www.raffaellosanzio.org/




Parole
Voglio incontrare Gesù nella sua lunghissima assenza. Quello che più di tutto si fa largo in me è il volere. È mettere insieme il volere e il volto di Gesù: io voglio stare di fronte al volto di Gesù, là dove ciò che più mi stupisce è la prima parte della frase: io voglio.

                                                        Romeo Castellucci

Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key