Radio3

Contenuti della pagina

La burocrazia che ci educa sulle vongole

slcontent

 

Vongole italiane. Pensate davvero che sia solo una questione di tre millimetri? Purtroppo no, in quei tre millimetri, ci viene rivolta una severa lezione morale. Com’è noto, il diametro medio delle vongole che popolano l’Adriatico è di 22 millimetri. Ma l’Europa, sempre più istitutrice, vieta di commercializzare il mollusco se di dimensione inferiore a 25 mm. Il regolamento comunitario del 2006 sta mettendo in ginocchio l’intero settore, un dramma. Dopo i formaggi senza latte, l’Europa vuole gli spaghetti senza vongole, senza le «poverazze», le migliori al mondo. 

Italia alle vongole. Perché l’Europa, nella persona di Joe Borg, allora commissario europeo responsabile della pesca, ha adottato una misura così punitiva? Per favorire le vongole cinesi o filippine? No, per educarci. Nel 1952, sul Mondo , Mario Pannunzio scrisse un famoso editoriale, «L’Italia alle vongole». La locuzione ha avuto fortuna (è stata ripresa da Montanelli, Scalfari, Ferrara...) e sta a indicare quella certa tendenza a far prevalere il piacere sul dovere, l’indolenza sull’impegno, a consolarci degli scandali con la buona cucina: sole, mare e... famose du spaghi . 
Insomma, il senso di autocritica non ci mancherebbe, ma i burocrati Ue vorrebbero che rinunciassimo al nostro carattere e diventassimo veri europei, nutriti a crauti e aringhe affumicate. Se voi sonerete le vostre clausole, noi soneremo le nostre vongole!

sito del Corriere della Sera 

Credits

A cura di Paola De Monte
In redazione:
Maria Chiara Beraneck, Natascia Cerqueti, Marco Pompi, Gianfranco Rossi

Francesca Sforza



Francesca Sforza lavora alla Stampa dal 1999. Ha trascorso quattro anni a Berlino come corrispondente e due anni a Mosca. Nel corso di questo periodo all’estero è stata più volte inviata in Polonia, in Repubblica Ceca, in Slovenia e a più riprese nel Caucaso. Il suo libro “Mosca-Grozny: neanche un bianco su questo treno” (2006, Salerno Editrice) ha vinto il Premio Antonio Russo  e il Premio Maria Grazia Cutuli. Dal 2007 al 2011 ha lavorato a Torino come caporedattore del Servizio Esteri. Attualmente è responsabile dei contenuti digitali della redazione romana per il sito www.lastampa.it

Rassegna stampa
del 1 ottobre

Quello che Putin non dice - Franco Venturini - Corriere della Sera

Ripartiamo dalla maternità - Barbara Stefanelli - Corriere della Sera

"Ma dopo anni si intravede uno spiraglio" - Int. a De Mistura di Massimo Gaggi - Corriere della Sera

"No ai fondamentalisti in nome del Vangelo" - Int. a Walter Kasper di G.Guido Vecchi - Corriere della Sera

Padri naturali - Massimo Gramellini - La Stampa

Alla casa non serve solo meno fisco - Franco Bruni - La Stampa

Burocrazia, un dietrofront tra le vigne - Michele Brambilla - La Stampa

Perché difendo Obama l'indeciso - Thomas L. Friedman - La Repubblica

Libia, l'occidente cambia inviato - Vincenzo Nigro - La Repubblica

Gender, la fabbrica del pregiudizio - Maria Novella De Luca - La Repubblica

Le 2 Chiese divise su divorzio e famiglia - Paolo Rodari - La Repubblica

C'è un problema tra l'Italia e la Francia - Non solo Libia e non solo Siria - Il Foglio

Separati, non abbandonati - Maurizio Crippa - Il Foglio

La forza di vivere - Marina Corradi - Avvenire

Se questa è democrazia - Sotto attacco - Il Fatto Quotidiano 

Giannini: "Partita la caccia, il premier ha slegato i cani" - Int. a Massimo Giannini - Il Fatto Quotidiano

Mare nostro - Stop trivelle - Il Manifesto

"300 mila firme non bastano" - Int. a Pippo Civati di Daniela Preziosi - Il Manifesto



 


La Nuova Ecologia - il mensile di Legambiente di luglio-agosto 2015




Attenuare il rischio climatico rinaturalizzando le città. Adottare stili di vita flessibili per
vivere meglio e sprecare meno. Sorella resilienza. Così possiamo cogliere la sfida del cambiamento e salvaguardare la casa comune dell'umanità. All'interno un'intervista a James Lovelock. 


sito de La nuova ecologia

Riascolta

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key