Radio3

Contenuti della pagina

AFRA E TOBIA SCARPA architetti 1959-1999

a cura di Roberto Masiero e Michela Maguolo (Electa Editore)

slcontent

Il volume documenta 50 anni di lavoro di Tobia Scarpa prima con Afra Bianchin e poi, dal 1999, da solo. Si tratta di una documentazione programmaticamente sistematica e dettagliata per dar conto di un modo di progettare generoso, rivolto a tutto ciò che ci sta intorno, teso a migliorare i nostri rapporti con le cose e con il mondo, alla ricerca di uscarpana bellezza che nasce dal rapporto con le occasioni, le materie a disposizione, le tecniche, le funzioni, i bisogni e, persino, i sogni, più che risultare da qualche regola o poetica. L’esperienza di Afra e Tobia Scarpa segna la storia dell’architettura e del design in Italia e non solo: partita da un forte radicamento agli aspetti più cosmopoliti della cultura veneta, si rende capace di dialogare con il mondo proprio grazie ad alcune caratteristiche: per un verso il rifiuto di un atteggiamento progettuale intellettualistico che muova da una teoria preconfezionata e per l’altro la rinuncia ad ogni forma di arroganza avanguardista; la negazione di uno sperimentalismo come programma o come ideologia a favore di un’idea e una pratica della vita intesa come prova continua, infine il ripudio della storia come monumento e dunque celebrazione per una storia che serva alla vita.

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key