Radio3

Contenuti della pagina

Leggere la Bibbia

slcontent

Tutti i credenti stavano insieme
Atti degli Apostoli I
con Adriana Destro e Mauro Pesce




                                                             Alberto Parres, Fiamma è il suo nome



Atti degli Apostoli: il libro che prosegue il Vangelo di Luca, ma anche il libro che narra il nascere delle prime comunità che si vanno formando dopo la morte di Gesù, tra lo sconcerto per la morte del loro maestro, i dubbi che insorgono sulle modalità da assumere nella loro vita, la grande questione se anche i pagani – oltre agli ebrei – possano accedere alla salvezza promessa dal Signore. Emerge il dissidio insorto tra i discepoli su questa grande questione, ma anche il fervore della discussione, la libertà di assumere posizioni diverse, la vita comunitaria, che prevedeva la divisione dei beni, un culto che si svolgeva nelle case, la condivisione del pane tra i primi credenti.

Il testo – che inizia con la grandiosa visione delle lingue di fuoco che scendono dal cielo e la stupefacente moltiplicazione delle lingue tra i discepoli – è diviso sostanzialmente in due parti: la prima, dal capitolo 1 al capitolo 12, che vede Pietro come protagonista; e la seconda, dal capitolo 13 al capitolo 28, che pone in primo piano soprattutto Paolo e la sua opera missionaria.
Ne parliamo con Mauro Pesce e Adriana Destro, storici del cristianesimo delle origini.




Suggerimenti di  lettura
Mauro Pesce, Da Gesù al cristianesimo, Morcelliana 2011
Adriana Destro, Mauro Pesce, L’uomo Gesù, Mondadori 2008
Rafael Aguirre Monasterio, Antonio Rodriguez Carmona, Vangeli sinottici e Atti degli Apostoli, Paideia1995




Letteratura

   Gesù è esistito 

L'esistenza storica. di Cristo, la realtà del suo carattere, come ce lo conservano i Vangeli, non si può seriamente mettere in dubbio. È impossibile che qualcuno potesse inventare un carattere simile, e questa figura pienamente storica è la figura di un uomo perfetto, un uomo che poteva dire: Sono nato da Dio e inviato da Lui, e già prima della creazione del mondo ero tutt'uno con Dio. È la stessa ragione che c'induce a credere a questa testimonianza, perché l'apparizione storica di Cristo come dell'Uomo-Dio è legata indissolubilmente a tutta l'evoluzione del mondo: se la si nega, viene a cadere tutto il significato e la finalità del mondo stesso.

                                                       
Soloviev Vladimir Sergeevic

Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key