Radio3

Contenuti della pagina

Rudolf Steiner. L'alchimia del quotidiano

slcontent

Filosofo, esoterista e pedagogo austriaco, Rudolf Steiner (1861-1925) è considerato uno dei più influenti riformatori del XX secolo, fondatore della scienza dello spirito ad orientamento antroposofico. A lui si deve una nuova arte dell’educazione (oggi denominata pedagogia Steiner-Waldorf) e una visione del mondo che ha permeato molti ambiti della nostra vita di oggi, dalla medicina alla crescente consapevolezza ambientale, dalla biocosmesi fino ai prodotti dell’agricoltura biodinamica.

La mostra, articolata in tre sezioni sapientemente denominate Contesto, Metamorfosi e Pratica, rende omaggio alla produzione artistica di questo eclettico personaggio della cultura occidentale, evidenziando l’influenza che le sue teorie hanno avuto su tutte le discipline della contemporaneità e sul lavoro di artisti del calibro di Piet Mondrian, Wassily Kandinsky e Joseph Beuys. Steiner ha sempre ricercato una profonda armonia tra uomo e natura, declinandola anche nel campo dell’architettura organica e del design, con progetti caratterizzati da elementi antropomorfi al fine di creare un design di forme “animate”.

La prima sezione espositiva, Contesto, offre allo spettatore una panoramica introduttiva sulla visione del mondo di Steiner e permette di apprezzare i suoi interessanti disegni su lavagna, gli scritti e le pubblicazioni da lui curate.
In Metamorfosi sono messe in evidenza le modalità con cui Steiner ha dato vita a una nuova estetica del quotidiano, applicandola all’architettura, al design, agli spettacoli teatrali e a molti altri ambiti culturali.
Esemplare è il Goetheanum, centro di attività scientifiche e artistiche fondate sull’antroposofia inaugurato nel 1920 a
Dornach, in Svizzera, poi bruciato nel 1922 e ricostruito tra il 1924 e il 1928. L’edificio, di cui in mostra è possibile vedere una riproduzione in scala, rappresenta una pietra miliare nella storia dell'architettura, in particolare per l’ampio impiego del calcestruzzo.
La terza parte della mostra, Pratica, infine, illustra come Steiner abbia sviluppato il suo pensiero apportando numerosi mutamenti nella vita quotidiana e testimonia come queste influenzino ancora la società e il design contemporaneo.

Dalle lettere con Piet Mondrian e Franz Kafka ai testi di Nietzche e Goethe da lui tradotti, dalle foto alle locandine delle conferenze, dai dipinti e disegni ai mobili e agli oggetti di design, dai gioielli da lui disegnati alle sedie di Henry Van de Velde e Frank Lloyd Wright, la mostra è anche l’occasione per proporre, in collaborazione con la Società Antroposofica in Italia, giornate di convegni e spettacoli di euritmia per conoscere più approfonditamente il mondo di Rudolf Steiner.


"Immagina di poter prendere l'uomo e di rovesciarlo come un guanto. Non rimarrebbe così come lo vediamo ora; si espanderebbe fino a diventare l'Universo"
Rudolf Steiner

Credits

Un programma a cura di Cettina Flaccavento
Conduce Elena del Drago

A3 su facebook




Riascolta

Riascolta

Riascolta

Riascolta

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key