Radio3

Contenuti della pagina

Una PET per la SLA

01/09/2014

slcontent

Ogni anno, in Italia, fa registrare 1.800 nuovi casi. È la SLA, la sclerosi laterale amiotrofica, che, solo nel nostro paese, mina i neuroni motori di 6.000 pazienti. È difficile da diagnosticare, ma un gruppo di ricerca italiano, tra cui Marco Pagani del CNR,  ha dimostrato che è possibile farlo precocemente con una PET, la tomografia ad emissione di positroni. La diagnosi precoce è importante perché allunga la sopravvivenza, dal momento che la cura ancora non c’è. Ma verrà dalla genetica, avverte il neurologo Mario Sabatelli. Alla ricerca, però, servono sostegni importanti, anche per l’assistenza domiciliare ai malati, come ci spiega Massimo Mauro, presidente di AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Al microfono Paolo Conte


::LINK

Il sito dell'AISLA: www.aisla.it, dove si possono trovare tutte le informazioni e le iniziative riguardanti la VII Giornata Nazionale sulla SLA, indetta per il prossimo 21 settembre. L'AISLA sarà presente in 120 piazze italiane per l'Operazione Sollievo, la raccolta fondi a sostegno delle famiglie che sostengono la malattia.

Dal 1 al 22 settembre, inoltre, si può sostenere AISLA inviando al 45502 un SMS di 2 euro da tutti i cellulari, oppure, chiamando lo stesso numero da rete fissa, si possono donare 2 o 5 euro. I fondi raccolti serviranno per finanziare il progetto di creazione della prima Biobanca Nazionale dedicata alla ricerca scientifica sulla SLA.
Uno dei principali ostacoli al progresso della ricerca è legato al fatto che la SLA è una malattia rara e di conseguenza i dati clinici e biologi a disposizione dei ricercatori non sono sufficienti. Per questo sono indispensabili le biobanche che raccolgono campioni di DNA e di cellule grazie ai quali è possibile studiare le cause della malattia e le possibili terapie.

Credits

A cura di Rossella Panarese
In regia Costanza Confessore
In redazione Paolo Conte, Matteo De Giuli, Roberta Fulci, Marco Motta

SOCIAL


 

RSS

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key