Radio3

Contenuti della pagina

Questioni

slcontent

“Forse” è un nome di Dio
con Marc-Alain Ouaknin



                              The Maale Hever Yeshiva High School
    

                

Non è così essenziale “credere” in Dio. Essenziale è “fare la sua volontà”. Questo è uno dei principali insegnamenti – certamente paradossali – che emergono dalla tradizione ebraica, in cui l’interpretazione conta quanto il testo: nel senso che  la parola scritta nella Torà deve essere ascoltata, capita, decifrata, confrontata, prima di diventare pratica nella vita degli esseri umani. Marc-Alain Ouaknin, rabbino a Parigi, spazia tra gli studi talmudici e la filosofia, la tradizione rabbinica e la letteratura, convinto che il sapere di ciascuno è sempre limitato, e occorre vivere “accettando e possibilmente conoscendo tutte le saggezze della terra”. Lo abbiamo incontrato a Milano, nell’ambito del Festival della cultura ebraica Jewish and the city, 
ch quest’anno era dedicato al tema dello “Shabbat”. Marc-Alain Ouaknin vi ha tenuto una lezione sul rapporto tra silenzio e parola nell’ebraismo. 





Suggerimenti di lettura

Marc-Alain Ouaknin, La Torà spiegata ai bambini, Archinto 2011
Marc-Alain Ouaknin, Invito al Talmud, Bollati, 2009
Marc-Alain Ouaknin, I misteri dell’Alfabeto e l’origine della scrittura, Atlante 2005
Marc-Alain Ouaknin, Le dieci parole, Paoline 2001

                                                                   Marc-Alain Ouaknin
      



Parole

La verità del testo non è questa o quella interpretazione, e neppure la conoscenza del significato delle parole e delle frasi. La verità del testo è che si può leggerlo in modo diverso, all’infinito, di generazione in generazione.
                                                                 Marc-Alain Ouaknin


Dio è un nome per dire tutti i nomi, un nome per dire qualcuno che è dappertutto, meno che nelle chiese, nei municipi e nelle scuole, e in tutto ciò che somiglia, poco o tanto, a un edificio chiuso.
                                                                  Christian Bobin




Link
www.jewishandthecity.it
www.franceculture.fr/emission-talmudiques

                                                                    

Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key