Radio3

Contenuti della pagina

Leggere la Bibbia

slcontent

“Qohelet. L’essere umano non domina il vento ”
con Amos Luzzatto e Salvatore Natoli
domenica 4 marzo 2012


Qual è la visione della vita in Qohelet, l’altro libro “scandaloso” della Bibbia, dopo il Cantico dei cantici? Ha scritto André Néher che in Qohelet “si affrontano due etiche contraddittorie. Una che si potrebbe definire come saggezza razionale, e l’altra come perplessa irragionevolezza”. È proprio in questo, forse, che consiste la modernità di Qohelet e la sua forza di attrazione per il lettore di oggi. Del testo proponiamo una nuova traduzione, di Amos Luzzatto, che ridefinisce le “parole chiave” di Qohelet come “vanità delle vanità” o la “teoria dei momenti” (“c’è un tempo per…”), ma anche, assieme a Salvatore Natoli, ne ridefinisce le dinamiche del conoscere e la portata etica.

 

Ascolto musicale
Robert Schumann, Vanitas vanitatum, etichetta PHILIPS

 

 

Suggerimenti di lettura
Amos Luzzatto, Chi era Qohelet? Postfazione di Salvatore Natoli, Morcelliana 2011
André Néher, Qohelet, Con una nota di Paolo De Benedetti, Gribaudi 2006
Paolo De Benedetti, Qohelet -  Un commento, a cura di Gabriella Caramore ed. Morcelliana 2004 - Collana Uomini e Profeti

 


Parole
Il pensiero di Qohèlet sembrerebbe più ampio di quello di Giobbe. L'ingiustizia infatti non è solo sociale o morale, ma è biologica. Il problema non si pone solo in rapporto all'uomo, ma in relazione all'universo, in cui l'umanità condivide con gli altri elementi naturali il triste privilegio di essere inestricabilmente consegnato alla gratuità della vita...
                                                                             André Néher


In Qohèlet il destino è essenzialmente umano. Non è al di fuori dell'uomo come un demone terrificante o come un'idea lancinante. Il destino non è Dio ; l'uomo lo porta all'interno del suo stesso essere. E' inerente alla sua natura e alla sua condizione
                                                                            André Néher

 

Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key