Radio3

Contenuti della pagina

Leggere la Bibbia

slcontent

Radio3 infestival
in diretta dai Magazzini del sale di Cervia - domenica 18 aprile 2010
ore 9.30


Credere e interpretare
con
Salvatore Natoli

Quale è la differenza tra “credere” e “non credere”? Tra chi crede in un “Dio che salva” e chi crede in una “etica del finito”? Quale potrà essere l’atteggiamento del non credente di fronte alle Scritture? Quello di chi ritiene che siano favole per ingenui,  strumenti di esaltazione della violenza, o piuttosto delle riserve di senso, a cui tutti possono attingere?

Salvatore Natoli è tra i più lucidi filosofi italiani del nostro tempo. Sostenitore di una “etica del finito”, interroga tuttavia sapientemente la tradizione biblica.


Segnalazioni di lettura:
Salvatore Natoli, Il buon uso del mondo. Agire nell'età del rischio, Mondadori, 2010
Salvatore Natoli, Il crollo del mondo. Apocalisse ed escatologia, Morcelliana 2009
Salvatore Natoli, Edipo e Giobbe. Contraddizione e paradosso, Morcelliana 2008
Salvatore Natoli, Il cristianesimo di un non credente, Qikajon
Salvatore Natoli, Dio e il divino. Confronto con il cristianesimo, Morcelliana

Salvatore Natoli,
Libertà e destino nella tragedia greca, collana "Uomini e Profeti", Morcelliana 2002


Uomini e Profeti Monografie
I venti della Tracia: necessità e decisione nella tragredia greca con Salvatore Natoli - 5 marzo- 2 aprile 2000





ABRAHAM
(inedito di Jack Kerouac recitato da lui stesso in una registrazione del marzo 1958. Accompagnamento al pianoforte  di steve Allen)

Abramo, che bevi acqua accanto alle tende e cammini avanti e indietro
a passi lunghi sulla sabbia, sotto le stelle;
tu che ti preoccupi dei villaggi, chiedendoti se la visione che hai avuto era vera
o nient’altro che una sciocchezza inopportuna prodotta dalla tua mente;
E comunque al mattino ti rimetti in marcia, col tintinnio dei tuoi asini.
Abramo, tu hai la rugiada impigliata nella barba.
Abramo, io tengo gli occhi bene aperti. Tu sei misterioso, arcano.
Abramo,  ti hanno portato fin qui; i tuoi tetti sono riparati.
Le tue donne non chinano più il caspo sotto il lembo della tenda assonnata.
E le capre non levano più i loro belati di protesta nella cantilena della notte all’accampamento.
Abramo, non mi sono espresso bene…

 


Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key