Radio3

Contenuti della pagina

Questioni

slcontent

Insegnare l’islam. In Italia, come?
con Izzedin Elzir, Roberto Mazzola





Ci sono molti versetti del Corano che tutti, in astratto, si sentirebbero di sottoscrivere. Ma poi, di fronte alle tensioni nei paesi di area islamica, di fronte ai comportamenti di alcuni musulmani nel nostro paese, di fronte alle aggressioni ai cristiani in Medio Oriente ce li dimentichiamo e andiamo a cercare -  ce ne sono, certamente - altri versetti di segno opposto.  Così come molti musulmani li dimenticano, li mettono tra parentesi,  ne prediligono altri –più aggressivi, più violenti – senza tenere il minimo conto del contesto che li ha generati. Allora, ci chiediamo: che cosa sappiamo noi dell’islam? Ma anche che cosa sanno i musulmani del loro libro sacro? Come lo leggono? Chi glielo insegna, non solo nei paesi d’origine, ma qui in Occidente, dato che non c’è una scuola di formazione degli imam, che dovrebbero essere le guide spirituali della fede musulmana? E visto che, nella gran parte dei paesi a cultura musulmana, la dimensione spirituale fa tutt’uno con quella giuridica e politica, che cosa possono veicolare questi insegnamenti? Questo il tema che affrontiamo oggi, con Izzedin Elzir, imam di Firenze e presidente dell’Ucoi , e con Roberto Mazzola, che insegna diritto canonico ed ecclesiastico all' Università degli Studi del  Piemonte Orientale ,direttore Forum Internazionale Democrazia  e Religioni





Suggerimenti di lettura  
Diritto e religone in Europa – Rapporto sulla giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo in materia di libertà religiosa -  a  cura di Roberto Mazzola, Il Mulino 2012
Le religioni nell’Italia che cambia – Mappe e bussole,  a cura di Enzo Pace, Carocci editore 2013

 

 Link
http://www.fidr.it/
http://www.olir.it/
http://www.statoechiese.it/


Parole
A ognuno di voi abbiamo insegnato un rito e una via. Ma se Dio avesse voluto avrebbe fatto di voi un’unica comunità. E se non lo ha fatto è per mettervi alla prova in quel che vi ha donato. Fate a gara nelle cose buone, tutti farete ritorno a Dio
                                                                                             Corano 5 ,48

Non manderò perduta una sola azione compiuta da voi, maschi e femmine che siate, voi derivate gli uni dagli altri
                                                                                            Corano 3,195

Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key