Radio3

Contenuti della pagina

Leggere la Bibbia

slcontent

Inizio dell’Evangelo di Gesù, Messia, Figlio di Dio - [Marco 1,1-13 ]
con Enzo Bianchi
domenica 6 maggio 2012

Iniziamo con oggi la lettura del Vangelo secondo Marco, che sarà il filo conduttore della nostra lettura anche degli altri evangeli: quello di Marco è il più antico, quello che ha fatto da fonte, assieme ad altre raccolte di “detti” di Gesù, alla stesura di Matteo e di Luca. (Per Giovanni faremo un discorso a parte). È il vangelo più asciutto nella narrazione, più incisivo nelle intenzioni narrative e teologiche. È quello che inaugura il “genere letterario” vangelo. Se si fa attenzione alla struttura del testo, ai rimandi espliciti e impliciti all’Antico Testamento, ai ricorsi di uno stesso termine in momenti chiave della narrazione, ci si accorgerà che il testo ha una sua coerenza fortissima, che culminerà nell’evento della croce, e nell’annuncio – sobrio, misurato – che non tutto ciò che muore finisce per sempre.

Con Enzo Bianchi iniziamo oggi a leggere il primo capitolo, dove vengono narrati la figura di Giovanni, “colui che immerge” nelle acque i peccatori per la remissione dei peccati, l’immersione di Gesù nelle acque del Giordano e le tentazioni subite nel deserto,  dove “stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo seguivano.


Per “Letteratura” riprendiamo il tema della “voce di uno che grida nel deserto”, come ce lo restituisce Franz Kafka nel racconto “Il messaggio dell’imperatore”.


Suggerimenti di lettura

Enzo Bianchi,
Perché avete paura? Una lettura del Vangelo di Marco, Mondadori 2011

Franz Kafka, “Il messaggio dell’imperatore”, da Tutti i racconti, a cura di Ervino Pocar, I vol. p. 235-236


Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key