Radio3

Contenuti della pagina

L’italiano popolare, lingua necessaria

slcontent

 

LE PAROLE SONO IMPORTANTI

 

Enrico Testa insegna Storia della lingua italiana all'Università di Genova. Poeta (ha pubblicato per Einaudi diverse raccolte; l’ultima è Ablativo del 2013), ha indagato vari aspetti della lingua letteraria in saggi fondamentali come Simulazione di parlato (1991), Lo stile semplice (1997), Per interposta persona. Lingua e poesia nel secondo Novecento (1999). È uscito da poco, per i tipi di Einaudi, L'italiano nascosto. Una storia linguistica e culturale.

 

DICE IL SAGGIO

 

L'italiano lingua popolare.  La comunicazione scritta e parlata dei senza lettere nella Svizzera italiana dal Cinquecento al Novecento, di Sandro Bianconi.

Sandro Bianconi ha diretto l’Osservatorio linguistico della Svizzera italiana, è stato ricercatore e professore in varie università italiane e svizzere. Tra le sue numerose pubblicazioni, ricordiamo almeno Lingua matrigna (Il Mulino, 1980) e I due linguaggi (Casagrande, 1989).

 

ACCADEMIA D’ARTE GRAMMATICA

 

Valeria Della Valle insegna Linguistica italiana Università La Sapienza di Roma. Ha diretto la terza e ultima edizione del Vocabolario della lingua italiana dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana Treccani (2008). Coordina l'Osservatorio Neologico della lingua italiana del CNR) insieme a Giovanni Adamo, col quale ha curato il dizionario Neologismi. Parole nuove dai giornali. Con Giuseppe Patota, ha pubblicato un manuale di scrittura, tre grammatiche destinate alle scuole superiori e, per Sperling & Kupfer, una fortunatissima serie di volumetti tra cui Il salva lingua; Viva la grammatica! e da ultimo Piuttosto che. Le cose da non dire, gli errori da non fare. Tra marzo e aprile uscirà il loro nuovo libro con giochi e quiz sull’italiano.

 

SCUOLAPOP

 

Offlaga Disco Pax

Max Collini è la voce e l’autore di tutti i testi degli Offlaga Disco Pax, le musiche sono scritte invece dagli altri due componenti del gruppo: Enrico Fontanelli e Daniele Carretti. Partiti da Reggio Emilia nei primi anni Duemila sono giunti ormai al loro terzo disco. Dopo Socialismo tascabile (2005), e Bachelite (2008), nel 2012 è uscito Gioco di società.

 

LA RETE ITALIANA DI CULTURA POPOLARE E TRADIRADIO


Antonio Damasco è direttore della Rete Italiana di Cultura Popolare, associazione nata nel 2009 con lo scopo di realizzare azioni socio-culturali volte alla valorizzazione e alla riproposizione delle culture popolari e dei rituali sociali, antichi e moderni. La rete ha una web radio, tradiradio.org, che trasmette in diretta da tutta Italia in occasione di alcune feste e riti particolari e conserva in archivio molteplici materiali audio della tradizione popolare. L’Archivio condiviso e geolocalizzato è il progetto principale della Rete che si avvale della collaborazione di studiosi e cittadini. La più importante acquisizione è quella del Fondo Tullio De Mauro che il grande linguista ha messo a disposizione della Rete con l’ambizione di diffonderla anche nelle scuole italiane. Per realizzare questo obiettivo la Rete Italiana di Cultura Popolare, selezionata tra i primi 40 di 600 progetti selezionati, concorre a un bando che può essere votato sul sito che-fare.com.

 

LA PAROLA DELLA SETTIMANA

 

Preferenza

Credits

un programma condotto da Giuseppe Antonelli
a cura di Cristina Faloci
in regia e redazione Manuel de Lucia

Giornata proGrammatica


Le Olimpiadi di Italiano
Una collaborazione con MIUR

Social Network

 


Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key