Radio3

Contenuti della pagina

Luigi Russolo, al di là della materia

slcontent

La mostra offre un’ampia panoramica dell’attività e del pensiero russoliano, con particolare quanto inedita attenzione alla produzione pittorica degli anni Trenta e Quaranta, trascorsi a Cerro di Laveno sul Lago Maggiore. Tale produzione, definita dall’artista stesso "classico-moderna" – dopo il suo incontro a Parigi avvenuto alla fine degli anni Venti con il magnetista teosofo Guido Torre – può essere meglio compresa alla luce dei fondamenti filosofici che ne hanno consentito la nascita e lo sviluppo. Fanno parte di questo percorso di analisi, le letture di Russolo, le sue riflessioni espresse nel trattato Al di là della materia di cui i Diari, recentemente ritrovati, forniscono un interessante laboratorio di preparazione. L'intento è di evidenziare la continuità piuttosto che le fratture nell'opera di Luigi Russolo: la spiritualità nell'arte accompagna l'artista in tutta la sua evoluzione creativa, dalla prima suggestione simbolista al momento proto-futurista, ad alcuni aspetti della teorizzazione futurista, alla tematica cosmica, fino ai pacificati dipinti "classico-moderni".

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key