Radio3

Contenuti della pagina

Quanti Nobel

10/10/2012

slcontent
Stoccolma premia l’ottica quantistica. Il francese Serge Haroche e lo statunitense David J. Wineland sono i vincitori del Nobel per la fisica 2012. Sono stati capaci di controllare e manipolare atomi e ioni, e hanno posto le premesse per lo sviluppo dei computer quantistici, che un giorno faranno impallidire i computer di oggi, come ci spiega Paolo Mataloni, docente di ottica quantistica all’università La Sapienza di Roma.

Ma non tutti gli scienziati hanno l'etica di un premio Nobel: parliamo di frodi scientifiche con Stefano Ossicini, docente di fisica sperimentale all'Università di Modena e Reggio Emilia e autore di L'universo è fatto di storie, non solo di atomi. Breve storia delle truffe scientifiche (Neri Pozza, 2012).

Al microfono
Marco Motta.

La musica di oggi è Il pleut dans la ville op. 11 n. 3 per violino e pianoforte di Zoltan Kodaly, eseguita da Nathan Milstein e Georges Pludermacher. 

::LINK

Il sito ufficiale del premio Nobel: http://www.nobelprize.org/

Un'intervista a Serge Haroche apparsa sul sito della Sorbona: http://www.upmc.fr/en/research/talents_and_discoveries/talents/serge_haroche_quantum_theory.html

Un'intervista video a David J. Wineland:
http://www.youtube.com/watch?v=D3yefG2CkSE


Credits

A cura di Rossella Panarese
In regia Costanza Confessore
In redazione Paolo Conte, Matteo De Giuli, Roberta Fulci, Marco Motta

SOCIAL


 

RSS

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key