Radio3

Contenuti della pagina

I QUARTETTI DI BELA BARTOK. Contesto, testo, interpretazione

slcontent
I QUARTETTI DI BELA BARTOK
Dopo Brahms, Chopin e Debussy, un altro importante titolo viene ad arricchire la serie dei Repertori musicali prodotti dalla Società Italiana di Musicologia: si ripropone infatti – questa volta con i Quartetti di Béla Bartók – l’ardua, ma secondo noi necessaria, commistione tra il discorso storico, le informazioni e l’esame dei testi e, infine, quelle fonti inesauribili di significati che sono le grandi interpretazioni, oggi facilmente documentabili. 

Il discorso storico riguarda il cosiddetto ‘contesto’, dove si intrecciano i temi della biografia e della poetica, nonché le testimonianze sulla genesi e sulla fortuna di questa magnifica serie di opere. La documentazione qui raccolta è tutto tranne che una compilazione: è un contributo originale e aggiornato, che intende offrire anche al lettore italiano plurimi percorsi di comprensione.
Ne esce un quadro che rende improponibile l’iscrizione d’ufficio (come è stato fatto) di questo autore agli schieramenti precostituiti del Novecento: avanguardia e retroguardia si mostrano ancora una volta strumenti inservibili per capire davvero la ricchezza e, se si vuole, l’ambiguità del Novecento. E solo l’attenzione alle ragioni specifiche di specifiche opere che ci fa trovare la chiave di questa ricchezza. […]
[dalla Prefazione di Guido Salvetti]

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key