Radio3

Contenuti della pagina

Lettere dal 9 al 15 ottobre 2010

slcontent

Buongiorno carissimi,
sono un vostro fedele – nel senso letterale del termine – ascoltatore anche se, mio malgrado, non assiduo,
ma quando vi ascolto rimango spesso illuminato da qualcosa, imparo sempre qualcosa.
Ho da poco sorpassato i cinquant’anni e ho un bambino di 7 anni, Tommaso di nome e di fatto,
la cui età mi fa tender l’orecchio all’adolescenza.
Desideravo solo dirvi che la trasmissione di questa mattina mi ha emozionato fino alle lacrime,
che da tempo non ho e che temevo esaurite.
A parte i concetti – adolescenza/gravidanza o solitudine/grembo – stavo meditando di mandarvi una mail
a fine trasmissione per suggerirvi un libro pregnante, quando è intervenuto l’autore: Tiziano Scarpa.
Come per il tempo atmosferico, anche per le trasmissioni preferisco la sorpresa, alzandomi al mattino aprir le finestre e vedere che tempo fa e ascoltando la trasmissione scoprire che succede, che alle volte è così affine al tuo sentire che ti senti davvero pieno di vita.
Nonostante il radiogiornale che hai appena ascoltato ...
E poi volevo suggerire al Ministro dell’Istruzione due cose a proposito di programmi scolastici per le scuole superiori:
prima di iniziare le lezioni vedere Blob, tutte le mattine e, come ora di religione, questa si obbligatoria, ascoltare Uomini & Profeti.
Ricordo due vostre puntate a proposito dell’insegnamento della religione nelle scuole.
Quest’ultima cosa la suggerirei anche a molti di coloro che vanno a messa la domenica, ossia di ascoltare per una volta la trasmissione, dove forse si può trovare più religiosità, più fede, più credo.
Di certo più “ama il prossimo tuo come te stesso”.
Grazie di tutto.
Un caro saluto
Andrea Bocci
Cavallasca (Como)
......................................................................................................................................................................................
Buongiorno un saluto carissimo,
vi  rivolgo una questione che mi pongo ogni volta che ascolto le trasmissioni sulla Bibbia.
A volte leggendo il testo che ho in casa, del 1931, della Società Biblica Britannica e Forestiera, in cui spesso trovo delle coincidenze nella successione delle frasi, nel senso  e in gran parte delle parole, il nome di Dio diverge: nel mio testo è sempre chiamato 'L'eterno' nella versione da Voi adottata è chiamato ' Il Signore'.
Mi piacerebbe sapere qualcosa in merito.....
Vi  ringrazio per la trasmissione salutandovi cordialmente
Guido Basili
.....................................................................................................................................................................................
Buona giornata a tutta la redazione di Uomini e Profeti, vi ringrazio per il percorso che mi state aiutando a fare, giorno dopo giorno, puntata dopo puntata….La gioia di imparare, di scoprire, di assaggiare la vera felicità e pienezza. Non riesco a sentirvi in diretta, ma la possibilità di scaricare le puntate è per me molto preziosa.Vi ascolto quindi in differita, più volte, elaboro, e riascolto, quando ce la faccio leggo anche da sola la bibbia.
Con riconoscenza,
Maria Grazia Picogna
..................................................................................................................................................................................
Egregi Signori, 
vi sarei molto grato se poteste indicarmi le fonti di queste due citazioni tratte da "Teologia degli animali" di Paolo De Benedetti, Morcelliana 2007:
pag.55: 6.riga dall'alto: "la presenza cosciente riguarda solo gli esseri umani": chi era il teologo che ha detto questa frase?
pag.59: 5.riga dall'alto nella risposta di De Benedetti: "Guardate gli occhi di un cane che muore e vergognatevi di tutta la vostra filosofia": di quale filosofo è questa riflessione? 
Cordiali saluti 
Gabriele Picard
....................................................................................................................................................................................
Lo sa, cara Gabriella, che io la seguo credo dalla prima puntata della sua trasmissione? In anni di buio personale "Uomini e profeti" é stata per me un forte sostegno spirituale che, pensi un po', mi ha aiutata a chiarirmi sulle cose religiose contribuendo a consolidarmi in un punto d'arrivo che credo poter definire di non credenza in qualsivoglia divinità.....................
Dunque, non posso riascoltare la puntata, il mio mezzo non me lo consente, ma mi fido abbastanza di me stessa per ribadire il fastidio che mi ha procurato E.Bianchi.: che sia stato proprio il tono "delicato e compassionevole" a indurmi a sedere al computer per dire che le sue parole hanno raggiunto la mia sensibilità sotto forma di " predica", fermo restando il diritto di ciascuno alla propria libertà di espressione personale o a  ragionare intorno a Napoleone Bonaparte? Sinceramente, non ricordo su che cosa sono saltata, ma so di aver pensato : No, non ha diritto di dire questo se non entrando nei miei mocassini. Cosa impossibile, naturalmente.
Con affetto
Ada De Bernardis
...................................................................................................................................................................................
Seguo con molto interesse la vostra  trasmissione da tempo. E vi ringrazio. Vorrei avere se possibile il riferimento del testo di Vargas Llosa  del quale ha parlato oggi.
Vi  ringrazio e vi  auguro un felice periodo a radio tre, che è anche un augurio per noi di buone mattine.
Grazie Gioia Costa
.................................................................................................................................................................................
Spett. Redazione,
sono un'affezionata ascoltatrice del programma che trovo molto bello ed interessante.
Per il mio lavoro di psicoterapeuta sarei interessata a trovare le fonti di un'esegesi relativa alla Genesi, che ho ascoltato in una puntata prima dell'estate. In particolare avrei bisogno di sapere a chi risale l'analisi del passo sulla creazione della donna  -”...Dio fece scendere un torpore sull'uomo che lo addormentò. Gli tolse le sue costole...plasmò con la costola che aveva tolto all'uomo una donna" - con la possibile interpretazione (spero di ricostruire bene quanto ho sentito) di "costola" come "lato", per cui il significato sarebbe qualcosa come "la tolse dal suo lato per metterla di fronte a lui".
Grazie per l'attenzione
Ondina Greco
...................................................................................................................................................................................
 
 

Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key