Radio3

Contenuti della pagina

Incontro con Vladimir Ashkenazy

slcontent

In occasione dei 50anni di collaborazione con la casa discografica Decca, Oreste Bossini ha incontrato il grande pianista russo, interprete lucido e dall'impeccabile tecnica virtuosistica, rinomato per le sue performance di composizioni romantiche e russe.

Vladimir Ashkenazy ha registrato i 24 preludi e fughe di Sostakovic, le sonate di Scriabin,  gli interi lavori per pianoforte di Chopin e di Schumann, tutte le sonate di Beethoven, come anche i concerti per pianoforte di Mozart, Beethoven, Bartok, Prokofiev e Rachmaninov.

All'edizione del 1955  del prestigioso Concorso pianistico internazionale Frederic Chopin di Varsavia arrivò secondo, nonostante a lui fossero andate le preferenze di Arturo Benedetti Michelangeli, giurato del concorso, che per questo motivo abbandonò anzitempo la manifestazione. Nel 1962 condivise con John Ogdon il primo posto al Concorso pianistico Internazionale Cajkovskij.

A metà della sua carriera pianistica, Ashkenazy ha iniziato a condurre orchestre: è stato il principale direttore della Royal Philharmonic Orchestra dal 1987 al 1994 e il principale conduttore della Czech Philharmonic Orchestra dal 1998 al 2003. Nel 2004 è diventato direttore musicale della NHK Symphony Orchestra.  

Ashkenazy è direttore laureato della Philharmonia Orchestra, direttore laureato della Icelandic Symphony Orchestra e direttore musicale della European Union Youth Orchestra, con la quale lavora regolarmente

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key