Radio3

Contenuti della pagina

Michelangelo e il Novecento

slcontent



 La Fondazione Casa Buonarroti di Firenze e la Galleria    civica di Modena celebrano la ricorrenza del 450° anniversario della morte di Michelangelo con la mostra “Michelangelo e il Novecento”, evento dedicato alla fortuna della figura e dell’opera dell’artista nel corso del secolo scorso che apre al pubblico a Firenze a partire dal 18 giugno e a Modena dal 20 giugno, per chiudersi, in entrambe le sedi, il prossimo mese di ottobre. La mostra è strutturata su due nuclei tematici specifici: uno riferito ai centenari novecenteschi della morte e della nascita dell’artista che hanno coinvolto nel 1964 e nel 1975 la Casa Buonarroti e altre istituzioni fiorentine e italiane; l’altro, più in generale, legato alla presenza di Michelangelo nella cultura visiva del XX secolo, un’influenza che continua a esercitare il suo fascino anche sugli esiti recenti della ricerca artistica internazionale.
La mostra è un’occasione di studio e di ricerca per tentare di comprendere quanto sia stata vasta e profonda l’influenza di Michelangelo sulla cultura visiva del ’900, per quanto riguarda la scultura, l’architettura, il design e le arti visive in generale.
Le opere in mostra a Firenze sono una settantina; a Modena, dove l’allestimento propone opere monumentali e di grandi dimensioni, oltre una trentina. Tra gli autori troviamo Tano Festa, Alberto Giacometti, Vassily Kandinsky, Le Corbusier, Arturo Martini, Henry Moore, Giò Ponti, Giulio Aristide Sartorio, Michelangelo Antonioni, Gabriele Basilico, Jan Fabre, Yves Klein e Robert Mapplethorpe.  La rassegna è a cura di Emanuela Ferretti, Pietro Ruschi e Marco Pierini Direttore della Galleria civica di Modena che la illustra ai nostri microfoni.

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key