Radio3

Contenuti della pagina

Una lunga notte di sogni. poesie 1945-1997

slcontent

laughlinProtagonista defilato ma centrale della vita culturale americana del Novecento, editore e amico dei maggiori esponenti del moderno, James Laughlin ha orientato la propria scrittura poetica in una direzione diversa rispetto alla poesia del Novecento, caratterizzata dalla sperimentazione e dal modernismo. La sua è un'opera infatti di raffinata trasparenza comunicativa. Laughlin ha scelto la via di accenti piani e colloquiali, assolutamente coerenti con la concretezza del suo mondo poetico, fatto di realtà e circostanze quotidiane, di episodi semplici e ricordi teneri, che nei suoi versi riescono comunque a diventare memorabili. Laughlin parla soprattutto d'amore, ed è capace di cogliere spaccati di vita molto intensi, in grado di restituire il senso e il sapore di un'epoca..

 

Una lunga notte di sogni
e quando finalmente mi sono
svegliato sembravamo tornati
al punto dove eravamo rimasti
circa trent'anni prima
nel compartimento di un
wagon-lit da qualche parte in
Italia facendo l'amore poi litigando
parole morbide e poi parole
dure su dove andare
dopo a Venezia a Roma o
meglio rompere di nuovo
tu tornare da lui e io da lei.

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key