Radio3

Contenuti della pagina

Architetture Immaginarie

slcontent

Lo studio 5+1 associati è stato fondato nel 1995 a Genova. Costruendo nel tempo, intorno alla centralità del progetto, un importante team interdisciplinare, coadiuvato da un significativo gruppo di collaboratori, lo studio affronta la città, il suo superamento e la sua riaffermazione, confrontandosi con la trasformazione della realtà, nell'atto della sua pratica, perseguendo azioni non scontate quale il dialogo con il banale e il brutto, l'estetica della povertà, l'etica della percezione. L'attenzione per il pubblico e il sociale, i suoi linguaggi contemporanei e la relativa contaminazione, unita al conforto della memoria, creano gli orizzonti di riferimento dove l'architettura si esprime spesso come un incontro tra azioni e reazioni, verifiche e rilanci, tutti protesi ad una sperimentazione del reale. Particolare attenzione viene posta alla sottile linea di confine che separa e unisce il pubblico con il privato, lo spazio aperto con quello concluso, tra il territorio che diviene città e la città che si perde in esso. Per le città di Savona, Sestri Levante, Celle Ligure, Genova, 5+1 ha sviluppato e realizzato alcuni temi intorno allo spazio pubblico, proponendo un atteggiamento che si allontana con forza dalla logica del "design" e recuperando il valore del "vuoto" come spazio di relazione e di percezione, necessario alla struttura della città e del suo territorio. Attraverso queste ricerche e i progetti realizzati sono stati segnalati per i premi internazionali Borromini, Mies van der Rohe, Medaglia d'Oro e nel 2003 ricevono la prestigiosa onorificenza, dalla Presidenza della Repubblica, di Benemeriti per l'Arte e la Cultura Italiana.
Nel 1996 vincono il concorso per il nuovo Ospedale di Biella, nel 2000 per il LowBuilding di Vado, nel 2001 per il punto Breil, nel 2003 per il nuovo spazio polifunzionale al Priamar di Savona, nel 2004 per il Despina BP a Bologna e per il Nuovo Campus scolastico di Campodarsego.
Sono invitati a numerosi concorsi internazionali tra cui l'ampliamento del Palazzo di Giustizia di Siena, il ponte dei Congressi di Roma, l'area Rizzoli a Milano, il Musil di Brescia, Place Massena a Nizza, l'Helvetia BP a Milano, il Nuovo Palazzo del Cinema di Venezia, la nuova centralità urbana della Romanina a Roma.
Tra le realizzazioni, il campus universitario di Savona, il museo di Aquilea, i laboratori universitari di Genova, il padiglione espositivo WV a Basilea, la Tenenza di Finanza di Albenga, la rifunzionalizzazione della Caserma Ferdinando di Savoia a Roma, il Caveau e la Stecca dei Frigoriferi Milanesi a Milano, gli spazi pubblici di Savona, Celle Ligure, Sestri Levante, Genova.
Attualmente lo studio è impegnato nello sviluppo di importanti aree strategiche in Italia e di progetti residenziali in Spagna, nella realizzazione dell'area dei Frigoriferi Milanesi, del centro urbano di San Giuliano di Puglia, nel recupero della ex- Caserma Ferdinando Savoia a Roma, dell'ex Caserma Bligny a Savona, di Villa Sottanis e dell'ex-Omni a Casarza Ligure, nella ultimazione del Leisure Centre a Moncalieri e del LowBuilding a Vado.
Nel 2002 Vincono il premio "migliore opera" con il Campus di Savona e il Premio di Architettura Città di Oderzo con il progetto per il nuovo Museo di Aquileia, nel 2003 vincono il premio "migliore opera" con la nuova Tenenza di FInanza di Albenga.
Sono stati invitati a esporre il proprio lavoro all'Istituto Italiano di Cultura di Parigi, all'ETH di Zurigo, al SEVS di Firenze e alla Biennale di Venezia.
Alfonso Femìa è collaboratore alla didattica di progettazione architettonica, Gianluca Peluffo svolge attività di ricerca presso la Facoltà di Architettura di Genova.

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key