Radio3

Contenuti della pagina

Architetture Immaginarie

slcontent

Negli ultimi anni in Italia l'architettura teatrale non è stata pigra perché teatri nuovi ne sono nati: a Udine, a Vicenza, a Parma, a Brindisi, per citarne solo alcuni. Ma di fronte all'insoddisfazione di trovare luoghi teatrali non poi così adatti ai contenuti, abbiamo iniziato la ricerca di una architettura immaginaria ma possibile e in questo "giogo" partecipano oggi Paolo Iotti e Marco Pavarani.  

iotti pavaraniQuesti due architetti hanno aperto nel 2001 lo studio associato Iotti + Pavarani Architetti. Ambito di attività dello studio è la progettazione architettonica alle varie scale (dal design al landscape), per entrambi i settori, pubblico e privato. Progetti e realizzazioni all'attivo spaziano in più settori: museale, didattico, sportivo, commerciale, residenziale, paesaggistico. In particolare lo studio si occupa di temi legati al recupero edilizio, al recupero urbano, al landscape, segnalandosi con progetti particolarmente attenti all'integrazione del nuovo con l'esistente, nel tentativo sempre perseguito di conferire nuove "energie" ai contesti in cui si opera. Dal 2000 consegue cinque primi premi in concorsi di progettazione (progetti realizzati o in corso di realizzazione). Nel 2003 sono i progettisti più giovani premiati nell'ambito della "Medaglia d'oro all'architettura italiana" indetto dalla Triennale di Milano, con la Menzione d'onore per la sezione spazi e infrastrutture pubbliche.

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key