Radio3

Contenuti della pagina

Premio MAXXI 2014

slcontent

Marinella Senatore (foto 1), artista di Cava dei Tirreni,  ha vinto il premio MAXXI 2014, con una sua idea di scuola. Un'idea di scuola aperta, per livelli, priva dei limiti della conoscenza, del prerequisito, della competenza e dell'anagrafe. Il suo progetto "Narrative dance" è quanto più lontano è possibile da quella che i limiti del sistema pedagogico e didattico, rappresentano e configurano come scuola.


Erano Yuri Ancarani (foto 2), Micol Assaël (foto 3), Linda Fregni Nagler e Marinella Senatore i 4 finalisti della terza edizione del Premio MAXXI, promosso dal Museo nazionale delle arti del XXI secolo.

Concepito per mettere in luce e celebrare gli sviluppi della scena artistica contemporanea, il Premio sostiene la crescita della giovane generazione di artisti italiani nel contesto locale e internazionale. Giunto alla terza edizione, occupa oggi un ruolo centrale nel dibattito delle arti visive.

Ai quattro finalisti il MAXXI dedicherà nella primavera 2014 una mostra con opere site-specific prodotte dal museo. La giuria di questa edizione, composta da Fabio Cavallucci Direttore Centre of Contemporary Art Ujazdowski Castle, Massimiliano Gioni Direttore artistico della Fondazione Nicola Trussardi e Associate Director e Director of Exhibitions del New Museum of Contemporary Art – New York, Hanru Hou Direttore artistico MAXXI, Anna Mattirolo Direttore MAXXI Arte, l’artista Giuseppe Penone e Susanne Pfeffer Direttore Artistico Kunsthalle Fridericianum, ha scelto i quattro finalisti tra una rosa di 18 candidati proposti da curatori, giornalisti, critici italiani indipendenti o operanti in importanti istituzioni nazionali e internazionali.

http://www.fondazionemaxxi.it/2014/05/28/it-premio-maxxi-2014/

Credits

Un programma a cura di Cettina Flaccavento
Conduce Elena del Drago

A3 su facebook




Riascolta

Riascolta

Riascolta

Riascolta

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key